STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
con lui ho scoperto quato è bello scoparemora e biondaappuntamento al cinemia moglie in treno con l'anzianomio suocero fa il guardoneTanto và la gatta al lardo che...Storia vera nei minimi particolariUna al parcheggio dellautostrada
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Elena
Scritta da: qwertyqwerty (5)

Elena,25 anni,alta,snella,con una quarta abbondante di seno,era una mia compagna.Ci conoscevamo da molti anni ed eravamo molto in confidenza.Le sue relazioni amorose con gli altri non duravano più di tre mesi a causa di un piccolo problema:la sua castità.Non sò perchè avesse scelto questo chiamiamolo "voto" e, perciò, gli chiesi spiegazione di questa scelta,perchè addirittura pensai che si volesse far suora o qualcosa del genere(per fortuna no),ma lei non mi spiegava mai bene il motivo.Eppure quando sentiva le battute fatte da me o altri amici sul sesso e cose del genere non rimaneva diciamo "sconvolta" anzi era anche lei ad isticare argomenti hot.
Un giorno decidemmo di organizzare un viaggio in montagna con altri due amici, e così facemmo.Arrivammo al mese di dicembre e a pochi giorni prima della partenza, ricevetti una chiamata dagli altri due amici partecipanti al viaggio,dicendomi che purtroppo nn potevano partire con noi il giorno stabilito e che,per problemi,ci avrebbero raggiunti due giorni dopo alla piccola baita che avevamo affittato in montagna.Riferetti la notizia a Elena e due giorni dopo partimmo.
Arrivati in montagna raggiungemmo la baita che avevamo affittato.Sinceramente all'esterno sembrava una catapecchia e infatti pensai che ci avevano rifilato una truffa ma quando entrammo dentro era tutta un'altra cosa.Era molto accogliente con un camino e una scala che ti portava al piano superiore.
Incominciammo a sistemarci e nel farlo si fece sera.Eravamo stanchi e decidemmo di andare a dormire.
<<Elena posso salire?,dovrei andare in bagno.>>,ebbene si,unico difetto di quella casa era che il bagno si trovava al piano superiore dove era sistemato il letto di Elena
<<Si, Antonio vieni>> mi rispose
Quando salii vidi dinanzi a me uno splendore;Elena stava sdraiata sul letto intenta a leggere un libro,in reggiseno,un misero slip nero,calze anch'esse nere che esaltavano le sue bellissime gambe e addirittura portava ancora i tacchi,sempre molto alti perchè le piace moltissimo indossarli.
Io come la vidi mi paralizzai dallo spendore che vedevano i miei occhi ma poi,subito scattai e mi sedetti sul letto per nn far notare il mio rigonfiamento nel pigiama.
<<Nn ti metti il pigiama?>> gli chiesi
<<Stavo per mettermelo ma poi mi sono messa a leggere e con il calore del camino nn ci ho fatto caso>>
Io pensai subito a una cosa.Se funzionava bene altrimenti come se niente fosse successo.O la va,o la spacca.
<<Sai Elena dato che mi trovo qui vorrei proporti una riflessione che ho fatto>>
<<Si,dimmi pure Antonio>>
<<Sai ho pensato che questa situazione che ci è successa,e mi riferisco al fatto che siamo io e tu da soli perchè gli altri tutto d'un tratto nn sono potuti più venire,sia stata colpa del destino>>
<<Ma nn pensi di esagerare??>>
<<No,perchè quello che tu nn sai è che anche io sono casto>> la mia bocca incominciò a inventare per vedere lei come reagiva
<<Tu casto??!!Ma nn farmi ridere e anche se fosse spero che tu nn stia pensando a quello che penso io,vero?>>
<<No no,penso solo al fatto che il sesso tra due persone caste sia una cosa speciale a differenza di quello fatto tra due persone normali>>
Mi si avvicinò e con quelle stupende labbra rosse e disse:
<<Chissà, ora facendomelo notare forse hai ragione>> e toccandomi con quelle sue mani calde mi disse: <<intanto ora baciami>>.
Cominciammo a baciarci e lei,prendendo le mie mani se le portò sul suo seno sfilandosi il reggiseno.Da quanto tempo che aspettavo questo momento e grazie a una piccola bugia stava accadendo davvero.I suoi seni erano bellissimi,lisci come velluto.Li baciai e poi facendola sdraiare bene sul letto gli tolsi gli slip senza sfilargli i tacchi che tanto adorava.Mi appoggiò la sua gamba sulla mia spalla e io mi fiondai sulla sua passera calda e fradicia.Gliela leccai tutta facendola godere con quei suoi mugulii e gli piaceva moltissimo visto che mi tratteneva la mia testa fra le sue gambe, poi fu il suo turno di farmi godere.Si inginocchiò dinanzi a me e prese il mio cazzo dal pigiama mettendoselo interamente in bocca.
Alla faccia della casta!!!!!!!!.
Sentivo il calore della sua bocca e la sua lingua che me lo leccava.Addirittura cominciò anche a leccarmi le palle.Lo sperma che succhiava lo risputava sul mio cazzo per lubrificarlo meglio, e poi se lo infilava fra le tette facendomi una meravigliosa spagnola.La presi e la rimisi sul letto facendogli appoggiare le gambe sulle mie spalle e intanto gli infilavo il mio cazzo nella sua vagina ricordandomi di essere "delicato" condizionato dal fatto che lei era vergine.Cominciai a farlo andare dentro fuori piano piano poi il ritmo aumentò.Intanto la prendevo per le sue tette e lei "miagolava" dal piacere.Poi mi prese lei, mi fece sdraiare sul letto con il cazzo bello dritto e si mise sopra di me facendo entrare la mazza in buca e indossando ancora i tacchi.Galoppava benissimo su di me lanciando di tanto in tanto un grido di piacere.
Sembrava proprio una puttana,altro che casta.
Dopo la misi di fianco sul letto e glielo infilai nel buco del culo piccolo ma magnifico che mi si presentava dinanzi a me e lei urlava di più(siccome era la prima volta che la sfondavano nel culo) e dopo ancora mettendosi con il viso dinanzi al mio cazzo, la spruzzai interamente la faccia di sborra che lei raccolse con le sue mani e se lo leccò pulendosele e poi pulendo anche il mio cazzo.
<<E' proprio calda!!>>
<<Visto,meglio così.Una "BEVANDA" calda ci vuole sempre in inverno!!!>>
Stanchi ci coricammo così come ci trovavamo nel suo letto e lei guardandomi mi disse:<<avevi ragione è stata proprio un'esperienza SPECIALE".

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 6): 4.33 Commenti (8)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10