STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
la migliore amica di mia mogliecornuto e contentoCredevo di aver sposato una santa……e invece…. - cane81OutdoorBarbara (2)la senzazione cuckold mi arriva sempre a Natale...La prima masturbazioneLa collega a cena.
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Voglia di scopare.
Ciao, mi presento, sono Jessica. Perchè sono qui? Per raccontarvi la mia storia..è vera.
Da poco mi sono lasciata con il mio ragazzo, e per dimenticarlo mi sono messa con un altro..sono sempre stata innamorata del mio ex, e tutte le notti mi masturbavo pensando a lui, ma sapevo che non sarebbe mai stato MIO. Ritornando..ero fidanzata con un altro, e precisamente il 3/11/12 bussò alla mia porta lui, aprì e disse 'possiamo andare in camera? ho bisogno di parlarti' non risposi, e andai in camera, mi seguì. Inizio' con 'ho saputo che ti sei fidanzata?' non risposi e continuò 'ammettilo' dissì di sì,scazzata. Sì avvicinò e mi prese le mani e disse 'perchè fai questo? ami ancora me' non risposi, mi mise le mani sul culo e si avvicinò al letto, mi distese e disse 'ammettilo, mi ami' risposi con un 'che ti interessa?' e lui rispose: 'ti amo ancora' e mi baciò. Iniziò a mettere le mani sul mio seno, gli misi le mani sui pantaloni e glieli tolsi, notai che il suo cazzo si era indurito, sorrisi. Mi tolse la maglia, lo baciai. Gli tolsi la sua maglia, e gli baciai gli addominali. Mi tolse la gonna, gli tolsi i boxer, vidi il suo cazzo..era enorme, e avevo una voglia di leccarlo assurda. Mi tolse le mutande, e mi aprì le gambe, avevo solo paura, PAURA. Mise la testa nelle mie gambe e iniziò a dare baci sulle gambe fino ad arrivare alla vagina, iniziò a leccare, misi le mani nei suoi capelli, e lo spinsi sulla vagina, e leccò ancora, smise e mi guardò, mi toccò le tette e mi baciò. Lentamente entrò in me, lentamente e poi velocemente, urlai 'AAAH AHHHH AHHHHHHHHHHHH,FA MALE CAZZO, DAI' continuò veloce,veloce e ancora veloce,volevo morire. Uscì da me, e me lo mise in bocca, leccai, a lui piaceva..fino a quando non gli venne, e urlò. Mi staccai, e si distese, mi metto su di lui ed entra in me, salto su e giù, in quel momento mi sentivo solo sua, e mi sentivo amata. Mi toccava i capezzoli, ero eccitata,e tanto. Mi misi vicino a lui, chiusi gli occhi e ci addormentammò, buona notte!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 4): 7.25 Commenti (2)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10