STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
DIVORZIATO MA MI SCOPO LA SUOCERAmia moglie una grossa sorpresa28 dicembreTutto comincia in cucinaAncora Sara (parte prima)preparazione alla maturitàLA PRIMA VOLTA DI MIA MOGLIEmio marito
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

la vicina straniera
questa e'una storia vera che mi e'successa qualche anno fa....mi ero trasferito con la mia ragazza a vivere in un nuovo appartamento e per essere cordiale la prima sera ho bussato alle porte dei due vicini per presentarmi....alla prima apre una signora anziana e all'altra una 45enne con una canottiera di quelle un po larghe che arrivano a meta'coscia, con due tette quinta di misura che erano chiaramente senza reggiseno in quanto la trasparenza lasciava intravedere anche l'aureola larga attorno ai capezzoli duri che spingevano in fuori.....un po scioccato mi sono presentato e lei ha ricambiato con un fare molto aperto....a questa apparizione il mio cazzo e' diventato subito duro e dal quel preciso momento sognavo di scoparla ogni giorno....lei viveva sola con un cagnolino e anche noi ne avevamo uno, cosi presto grazie a questa cosa abbiamo iniziato a conoscerci un po meglio e lei faceva molto l amica con la mia fidanzata tanto che lei ne era un po imbarazzata ma cmq felice....una volta noi uscivamo dall ascensore col cane e lei era sulla porta col suo, indossando le stesse cose di quella volta, e chiamando il mio cane verso di lei, prima si chino'in basso scoprendo le tette quasi fino ai capezzoli e poi si piego'sulle ginocchia e stava piegata con le cosce un po aperte tanto da vederle le mutandine ....ero arrapato come un toro cosi quando rientrai a casa scopai la mia ragazza facendola gridare di proposito perche la mia stanza da letto confinava col muro del soggiorno della vicina....sbattevo la mia ragazza con tutta la mia forza e guardavo il muro immaginando la vicina nel soggiorno che ascoltava le urla e si toccava la figa....qualche giorno dopo di domenica mattina presto bussano alla porta ed io ancora stonato vado ad aprire.Me la ritrovo davanti con una canottiera ancora piu corta e trasparente e dei sandali a fascia con un tacco basso che accentuavano le forme delle gambe sode e lisce. Mi chiede se ho un pacco di riso ed io dopo aver controllato in cucina che era a due passi dalla porta, ritorno dicendole che non ne avevo, allora lei mi ringrazia e prima di andare via mi chiede se la mia ragazza fosse in casa, io rispondo che era a letto che dormiva e chiudo la porta tornandomene a dormire...la mia ragazza piu rincoglionita di me mi chiede chi era si rimette a dormire tranquillamente sapendo che era la vicina...quella domanda se la mia fidanzata fosse a letto non mi quadrava, era fuori luogo e non aveva senso, se non uno specifico, voleva entrare! mi arrapai ancora di piu.....un bel sabato pomeriggio litigo con la mia compagna e dopo varie urla lei se ne va sbattendo la porta e minacciandomi che la sera sarebbe uscita e chissa quello che avrebbe combinato! poverina non sapeva quello che avrei combinato io....la sera mi presento alla porta della vicina con la stessa scusa chiedendole se aveva della pasta perche avevo cucinato del ragu', lei mi chiede maliziosamente se avessi ospiti ed io le dico che sono solo e se vuole potremmo cenare insieme. Lei accetta e mi chiede di andare da lei. Mentre entro a casa a prendere il vino e il ragu ho gia il cazzo come il marmo e penso a come scoparla. Ci mettiamo nel suo soggiorno seduti sul divano e chiaccheriamo per un po di varie cose finche io porto il discorso sul piano sessuale e le chiedo come facesse a stare tanto tempo senza un compagno e se non sentisse il bisogno di fare sesso, e lei un po imbarazzata mi confessava che stando da sola era difficile e che a volte quando aveva voglia mi fece intendere che si masturbava....a quel punto le dissi che da qualche giorno avevo male alla schiena e che avrei voluto un massaggio...immediatamente lei si offre e mi chiede di stendermi a pancia in giu....va in bagno e ritorna con la crema in mano...mi tolgo la maglietta e lei mi abbassa un po i pantaloni scoprendo leggermente il sedere, e mi massaggia in maniera eccitante e sensuale su tutta la schiena.....mentre le mi tocca io mi giro la testa e le guardo le gambe dai piedi fino alle cosce...le cosce aperte mi lasciano vedere le mutandine di pizzo e un po della sua figa ....il cazzo era diventato d acciaio cosi di istinto abbasso un braccio e inizio a passare la mano sfiorando le gambe, e lei acconsente ma dopo 2 minuti si ferma e mi chiede se va bene cosi....appena mi seggo lei inizia a muovere il collo come per farmi capire che voleva un massaggio cosi le kiedo e lei accetta....lei rimane seduta nel divano dandomi le spalle ed io inizio a massaggiarle il collo e la schiena e i fianchi cercando di accarezzare le tette....quando le mie dita sfiorarono i suo capezzoli entrambi abbiamo perso il controllo....le mie mani entrarono dentro la sua maglietta e afferrai le tette forte sussurrandole che volevo scoparla da morire....lei eccitata inizia a godere ed ansimare e mi dice: scopami! in un attimo ero in ginocchio davanti la sua figa leccandola e succhiandola come una troia...portai la testa sulle tette per leccarle i capezzoli e in quel momento il mio cazzo di pietra entro' nella sua figa calda e bagnata e iniziai a scoparla piano, spingendolo tutto in fondo mentre la leccavo e lei godeva e mi stringeva come una che non scopa da anni e voleva recuperare tutto il tempo perso.....siccome stavo per venire immediatamente, lei lo ha capito, e cosi abbiamo ribaltato la posizione...lei in ginocchio davanti al mio cazzo che stava esplodendo, lo inizia a leccare e succhiare come una maiala facendomi sborrare nella sua bocca......con la bocca ancora sporca di sperma mi chiede di scoparla e si mette a 90 gradi appoggiata allo schienale del divano....io mi abbasso e la lecco un po nel culo e cosi mi diventa di nuovo duro in 1 minuto....mi alzo dietro di lei e inizio a scoparle la figa forte....lei gode come una troia ed e'bagnatissima, cosi inizio a toccarle il buco del culo e le infilo piano un dito....lei non si scompone, anzi gode di piu, quindi di certo non e vergine, allora lo esco dalla figa e con un colpo deciso glielo sbatto nel culo....lei grida di piacere e mi dice: scopami tutta amore, sborrami dentro al culo....io con le sue tette in mano inizio a sbatterlo tutto dentro fino a sborrarle in fondo al culo mentre lei gridava: aprimi il culo tesoro ummmmm.....quella sera abbiamo scopato tutta la notte e lei voleva che dormissi li, ma io per paura di essere scoperto andai via, ma prima di addormentarmi mi sparai un altra sega pensando al suo culo da troia in calore....da allora siamo diventati ottimi vicini e anche dopo aver cambiato casa ogni tanto andai a trovarla....adesso vivo all estero ma vicine come lei non ce ne sono purtroppo :p

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 20): 6.6 Commenti (106)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10